Simest: tutti i bandi disponibili

Simest: tutti i bandi dispobili
Finanza agevolata / Finanziamenti

Simest: tutti i bandi disponibili

Condividi con:

Iniziare a fare affari all’estero è una grande opportunità di crescita e profitto per la tua impresa. 

Per minimizzare i rischi legati all’inizio di questo nuovo progetto, puoi affidarti a SIMEST, una società italiana che dal 1991 è specializzata nel fornire supporto alle imprese che vogliono internazionalizzarsi e operare all’estero. 

SIMEST è, spesso e purtroppo, un grande sconosciuto: ecco perché abbiamo deciso di dedicargli questo approfondimento. 

Conoscendo cos’è Simest, come opera, e quali sono gli strumenti di supporto che può mettere a disposizione della tua impresa, saprai come sfruttare questa opportunità finanziaria per far crescere la tua azienda all’estero.

Indice

  1. Simest: a chi si rivolge e come opera?
  2. Tutte le agevolazioni alle imprese di Simest
  3. Il Contributo Simest Export
  4. Altri servizi Simest
  5. Come ottenere le agevolazioni alle imprese di Simest

1. Simest: a chi si rivolge e come opera?

La tua impresa può ottenere dei finanziamenti a sostegno degli investimenti all’estero e degli scambi commerciali internazionali grazie a Simest.

Questa società sostiene la tua impresa in tutte le fasi del suo sviluppo all’estero: dalla valutazione delle condizioni di apertura al nuovo mercato, fino all’espansione con investimenti diretti. 

Il vantaggio di affidarsi a Simest consiste nelll’investire o avviare scambi commerciali con maggiori garanzie di successo. 

Simest, infatti, regola gli scambi con l’estero solo verso paesi  favorevoli agli investimenti italiani e che adottano normative per la tutela degli investimenti esteri.

Ma non solo: Simest fornisce anche servizi di consulenza durante le fasi di avvio e di realizzazione di questi investimenti.

In alternativa, Simest partecipa al capitale delle imprese, attraverso fondi messi a disposizione dall’Unione Europea. 

2. Tutte le agevolazioni alle imprese di Simest

Simest sostiene le imprese coprendo le spese per l’internazionalizzazione con finanziamenti a tasso agevolato. 

Il sostegno è fornito in tutte le fasi di crescita della tua impresa nei mercati esteri, all’interno o all’esterno dell’Unione Europea. 

E’ addirittura prevista una quota, pari al 25% del finanziamento richiesto che si può ottenere a fondo perduto, grazie alle risorse extra arrivate dell’Unione Europea grazie al Recovery Fund (erogate dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza-PNRR). 

La quota a fondo perduto può essere più elevata e raggiungere un massimo del 40% del totale del finanziamento per le PMI del Sud Italia.

Grazie a finanziamenti a tasso agevolato di Simest, le piccole e medie imprese possono ottenere liquidità per i loro progetti di internazionalizzazione o transizione digitale ed ecologica, senza dover presentare garanzie.

Analizziamo nel dettaglio i bandi e i contributi agevolati per le imprese di Simest, a partire dal prossimo paragrafo.

Simest Patrimonializzazione

Attraverso la Patrimonializzazione, Simest può rafforzare la solidità patrimoniale della tua impresa, in modo che tu possa essere più competitivo sui mercati internazionali.

Questo tipo di finanziamento è rivolto alle piccole e medie imprese italiane che siano già attive all’estero e che, negli ultimi 2 bilanci, abbiano realizzato all’estero almeno il 20% del fatturato (oppure, almeno il 35% nell’ultimo bilancio).

Il finanziamento è finalizzato al miglioramento della solidità patrimoniale e quindi del rapporto tra patrimonio netto e attività immobilizzate nette. 

La durata del finanziamento è di 6 anni, di cui due di preammortamento. È finanziabile un importo non superiore al 40% del patrimonio netto dell’impresa, fino a un tetto massimo di 800.000 euro.

Clicca qui, per approfondire l’agevolazione Simest Patrimonializzazione

Simest Fiere, mostre e missioni di sistema

Con questo tipo di finanziamento, Simest sostiene le imprese per quanto riguarda la partecipazione a fiere, mostre, e missioni internazionali (ad esempio, quelle organizzate dall’agenzia Confindustria) per promuovere il business della tua impresa con più facilità su nuovi mercati. 

Sono anche finanziabili le fiere a carattere internazionale che hanno luogo in Italia.

Cosa finanzia

Il finanziamento agevolato di Simest Fiere, mostre e missioni di sistema è rivolto a tutte le imprese, piccole e medie imprese e grandi aziende, per tutte le spese correlate all’evento fieristico: 

  • spese logistiche;
  • costi per l’allestimento dell’area espositiva;
  • pubblicità.

Il finanziamento ha una durata di 4 anni di cui uno di preammortamento e può coprire il 100% delle spese preventivate ma fino a un massimo del 15% rispetto ai ricavi dell’ultimo esercizio e non oltre i 150.000 euro.

I vantaggi di Simest Fiere non si esauriscono qui. Puoi leggere un approfondimento a questo link.

Simest Inserimento mercati esteri

Questo tipo di finanziamento agevolato è dedicato alla realizzazione di strutture commerciali in modo da agevolare l’ingresso della tua impresa nei mercati esteri (per approfondire leggi l’articolo qui).

Si rivolge a tutte le imprese e società attive da almeno due anni che abbiano, quindi, depositato presso il Registro delle imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Cosa finanzia

Il finanziamento agevolato Inserimento nei mercati esteri si concretizza in un finanziamento di 6 anni di cui due di preammortamento a tasso agevolato delle spese sostenute per la realizzazione di strutture quali uffici, negozi, show room, centri di assistenza post vendita in un paese estero ma anche delle attività promozionali connesse. 

Si finanziano anche magazzini o centri di assistenza localizzati sul territorio italiano purché siano accessori ad un programma di internazionalizzazione.

L’importo finanziabile può coprire l’intero investimento preventivato (100% delle spese ammissibili) fino a un tetto massimo di 4.000.000 euro.

Simest E-commerce

L’e-commerce e il mercato elettronico viene visto, in questo caso, come una opportunità per accedere oppure per aumentare le tue vendite all’estero.

Se vuoi approfondire l’agevolazione leggi l’articolo qui.

Cosa finanzia

Si tratta di un finanziamento a tasso agevolato della durata di 4 anni di cui uno di preammortamento che può essere utilizzato in due modalità:

  • per sfruttare un marketplace digitale fornito da terzi;
  • per realizzare la propria piattaforma di e-commerce.

Gli importi massimi finanziabili sono diversi a seconda delle alternative:

  • 300.000 euro se si sceglie di utilizzare un marketplace digitale già esistente e fornito da terzi.
  • 450.000 euro per la realizzazione di una piattaforma di e-commerce propria.

I vantaggi per le imprese sono molti altri ancora. Continua a leggere per scoprire di quali si tratta. 

3. Il Contributo Simest Export

Il supporto alle esportazioni delle imprese di Sismet si concretizza anche tramite il Contributo Export. 

In breve, si tratta di un contributo a tasso agevolato dato alle imprese che consente di offrire ai clienti esteri condizioni di pagamento dilazionate a medio-lungo termine (superiore ai 24 mesi) e ad un tasso di interesse agevolato. 

Grazie al Contributo Export, già 50 PMI nei primi sei mesi del 2021 hanno realizzato i loro progetti di espansione all’estero, per un totale di 350 mln di finanziamento. 

In questo modo, la competitività delle imprese italiane all’estero aumenta e in questo senso si concretizza il supporto di Sismet.

Il contributo export è dedicato a tutte le aziende che esportano beni strumentali o servizi e che sono interessate a finanziare gli acquirenti esteri.

Si può ottenere il contributo export sulle operazioni di credito acquirente, credito fornitore, conferme L/C Export e leasing all’esportazione.

Analizziamo tutti e quattro i casi, dettagliatamente, per capire meglio di quali agevolazioni stiamo parlando. 

Credito acquirente

Il credito acquirente è un contributo concesso all’acquirente estero. Ha l’obiettivo di ridurre il costo del finanziamento export da una parte agevolando il finanziamento stesso con tassi di interesse agevolati e dall’altra fornendo un contributo in conto interesse a fondo perduto.

Credito fornitore

Il contributo export su credito fornitore è concesso all’esportatore italiano. RIduce il costo dello smobilizzo dei titoli di pagamento emessi dall’acquirente estero a fronte di contratti di esportazioni di beni e servizi di investimento.

Conferme L/C export

Il contributo Export su conferme L/C export è un concesso alla banca emittente estera con l’obiettivo di ridurre il costo complessivo del finanziamento di lettere di credito export. Anche in questo caso abbiamo una forma di stabilizzazione del tasso della lettera di credito tramite tassi fissi agevolati e un contributo in conto interesse a fondo perduto.

Leasing all’esportazione


Il contributo Export su Leasing all’esportazione è concesso al locatore italiano e riduce il costo dello smobilizzo di titoli di pagamento emessi dal locatario estero a fronte di contratti di locazione (leasing operativo o finanziario) di beni e servizi di investimento.

4. Altri servizi Simest

Simest è ciò che si concentra sugli investimenti all’estero, ma oltre ai finanziamenti agevolati – anche altri servizi e soluzioni.

Analizziamo tutti, nel dettaglio qui di seguito.

Temporary export manager

Con questo tipo di finanziamento Simest agevola l’inserimento temporaneo nella tua azienda di figure professionali specializzate nella realizzazioni di processi di internazionalizzazione.

Si rivolge a tutte le società capitali, ma è necessario aver depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.

Per l’inserimento di figure professionali con qualsiasi specializzazione, ma comunque volte a facilitare i processi di internazionalizzazione dell’impresa, Simest ti mette a disposizione un finanziamento a tasso agevolato che può arrivare a coprire il 100% delle spese relative a tale consulenza.

La consulenza deve avvenire tramite stipula di contratto di prestazioni consulenziali erogate attraverso Società di Servizi in possesso dei requisiti.

Il finanziamento dura 4 anni di cui due di preammortamento ed è previsto un tetto massimo finanziabile di 150.000 euro.

Partecipazione al capitale delle imprese

Sismet supporta le imprese anche partecipando al capitale d’impresa, ovvero affiancando l’impresa in qualità di partner istituzionale, partecipando al capitale della società con una quota di minoranza ed erogando un finanziamento soci. 

Ulteriori contributi sono previsti per le imprese che investono nei paesi al di fuori dell’Unione Europea: un contributo in conto interessi e la partecipazione aggiuntiva del fondo di venture capital.

Studi di fattibilità

Oltre agli effettivi processi di internazionalizzazione, Simest finanzia anche il processo di valutazione dell’opportunità di investimento estero. 

In questo senso, è possibile ottenere un finanziamento agevolato per le spese sostenute per studi di fattibilità finalizzati a valutare l’opportunità di effettuare un investimento all’estero.

Tutti i tipi di imprese, sia in forma singola che aggregata, possono ottenere questo finanziamento – devono, però, aver depositato almeno due bilanci relativi a due esercizi completi presso il Registro delle Imprese.

Spese ammesse

Per spese correlate a studi di fattibilità si intendono e sono incluse spese di personale interno ed esterno, viaggi, soggiorni, nonché la redazione degli studi di fattibilità in senso stretto.

Per quanto riguarda il personale interno sono considerate spese ammissibili, e quindi finanziabili con tasso agevolato, anche le spese relative alle retribuzioni ma fino a un massimo del 15% delle spese di personale interno e del personale esterno preventivate. 

Una volta preventivate le spese, si possono finanziare tutte (100%) in regime agevolato dal Simest, ma per un totale che non superi il 15% del fatturato medio dell’ultimo biennio.

La durata del finanziamento è di 4 anni di cui uno di preammortamento e l’importo massimo finanziabile è di 200.000 euro per gli studi collegati a investimenti commerciali, e 350.000 euro per studi collegati a investimenti produttivi.

Programmi di assistenza tecnica

Simest supporta anche i programmi di assistenza tecnica di tutte le imprese, in forma singola o aggregata e che abbiano depositato presso il Registro delle Imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi; in particolare il sostegno finanziario è rivolto alle attività di formazione del personale nelle iniziative di investimento in Paesi esteri nonché l’assistenza post-vendita collegata a un contratto di fornitura.

Si tratta di un finanziamento a tasso agevolato che copre tutte le spese per personale, viaggi, soggiorni, consulenze che l’impresa sostiene per l’avviamento di un programma di formazione del personale operativo all’estero.

Cosa finanzia h4

In questo ambito, inoltre, si può anche ottenere il finanziamento a tasso agevolato per le spese di assistenza post-vendita.

Il finanziamento ha una durata di quattro anni di cui uno di preammortamento, copre il 100% dell’importo delle spese preventivate e con importi massimi finanziabili fino al:

  • 15% dei ricavi medi dell’ultimo biennio;
  • 300.000 euro per l’assistenza tecnica destinata alla formazione del personale;
  • 100.000 euro per l’assistenza tecnica post-vendita collegata a contratto di fornitura.

Contributo in fondo interessi

Una volta che Simest partecipa al capitale sociale, in Italia e/o all’estero, della tua impresa, puoi beneficiare di un contributo a fondo perduto sugli interessi per il finanziamento della tua quota di partecipazione nella società estera.

L’importo finanziabili può raggiungere i 40 milioni di euro per progetto e 80 milioni per gruppo economico. Il contributo a fondo perduto può coprire fino al 90% della quota dell’impresa italiana e non oltre il 51% del capitale della società estera.

  • E’ prevista una durata massima del finanziamento agevolabile per 8 anni, di cui fino a 3 di preammortamento.

Fondo di venture capital

Per gli investimenti esteri è possibile affiancare alla partecipazione diretta di Simest anche quella del fondo di venture capital. 

Si tratta di uno strumento pubblico gestito da Simest in convenzione con il ministero degli Esteri con la quale si ottiene una partecipazione complessiva di Simest (partecipazione di Simest + venture capital) fino a una massimo del 49% (Simest rimane comunque in minoranza).

Se si utilizza il contributo previsto dal fondo, in ogni caso, la partecipazione di Simest non può superare il 49% e non deve essere – in nessun caso – superiore alla partecipazione dei partner italiani.

Inoltre, l’impresa proponente deve impegnarsi al riacquisto della quota trattenuta dal fondo. A fronte di questo obbligo non sono generalmente richieste garanzie. 

Simest: programma formativo

Simest supporta le imprese italiane che vogliono investire all’estero anche attraverso un programma di formazione chiamato Education to Export. Si tratta di hub formativo progettato per offrire una quadro dettagliato sui bisogni delle imprese e professionisti che desiderano confrontarsi con un contesto globale. 

Garanzie Finanziarie

Grazie alle Garanzie Finanziarie, Simest, in collaborazione con le Banche, facilitano l’accesso della tua impresa ai crediti e alle agevolazioni per sostenere la tua attività sul mercato estero.

Export Coach

Simest in collaborazione con SACE ti mette anche a disposizione un Export Coach: un team di professionisti che ti aiutano a comprendere qual è lo strumento digitale più adatto alle tue necessità tra tutti quelli che sono a disposizione e che abbiamo descritto in questo articolo.

Il team di export coach non è un consulente aziendale, ma un ponte tra l’impresa e le soluzioni di Sace-Simest. Tuttavia, il lavoro degli export coach non finisce una volta che il cliente è stato indirizzato verso lo strumento Simest più adatto alle sue esigenze, ma prosegue anche durante l’accesso alle soluzioni scelte sia online che offline.

5. Come ottenere le agevolazioni alle imprese di Simest

Come hai capito, Simest eroga molte agevolazioni alle imprese, per diverse necessità. Nel corso di questo approfondimento abbiamo voluto darti gli strumenti necessari per conoscere le agevolazioni Simest disponibili per la tua impresa. 

Accedere ai finanziamenti Simest è più complesso di quanto si possa immaginare ed è un peccato vista le grandi opportunità fornite dall’Ente per espandere il tuo business. 

Spesso le domande delle aziende destinate agli Enti erogatori vengono cestinate perché non correttamente compilate a causa dei tanti tecnicismi richiesti per ottenere l’agevolazione. 

Per essere supportato in questa operazione l’imprenditore si affida al proprio commercialista di fiducia che pur essendo competente a livello fiscale, non è esperto in finanza agevolata.  

A questo punto penserai che è impossibile accedere ai finanziamenti di Simest. Ma una soluzione c’è: affidarsi ad un consulente esterno esperto in finanza agevolata. 

Anche in questo caso bisogna fare attenzione, perché molto spesso si tratta di esperti con conoscenze specifiche per un solo bando che consente ad un’impresa di accedere ad una sola agevolazione, rispetto ad oltre 200 opportunità disponibili.

Un’alternativa è affidarsi a noi Corporatecredit. La nostra azienda è specializzata in finanza per le PMI e grazie ad un team di professionisti qualificati, può aiutare la tua impresa ad accedere alle agevolazioni pubbliche disponibili.

Se sei interessato, richiedi senza impegno una consulenza gratuita e sarai ricontattato da un nostro esperto. 

Altri Articoli